TORNA ALLA HOME-PAGE





 
      chi siamo  |   contattaci
In Abruzzo la più grande opera idraulica dell'antichità: i CUNICOLI DI CLAUDIO / ALBA FUCENS, la città costruita in onore del Sole / CASTELLO PICCOLOMINI di CELANO: Collezione Torlonia e Museo d'Arte Sacra della Marsica

1 giorno
21 giugno 2020

Programma

Appuntamento dei partecipanti alle 06:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di AVEZZANO. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. I CUNICOLI DI CLAUDIO: In pochi sanno che in Abruzzo, sotto il monte Salviano i romani hanno scavato 2000 anni fa una galleria sotterranea lunga 5 km in cui hanno fatto convogliare le acque del Fucino portandole a sfociare nel fiume Liri. Fin dai tempi di Giulio Cesare, diversi imperatori romani tentarono l’impresa di regimentare le acque del Lago ed il primo a riuscire fu l’imperatore Claudio che fece costruire un inghiottitoio per drenare le acque del lago verso il fiume. Venivano realizzati cunicoli collaterali, preparatori che poi venivano connessi tra loro e che rimasero in funzione fino alla caduta dell’Impero Romano. I cuniculi di Claudio che spiccano sulla montagna altro non sono che l’accesso ai cunicoli secondari della galleria maggiore, utilizzati dai romani per tirare fuori i detriti e per fare la manutenzione alla galleria principale. I cunicoli marsicani sono l’opera romana più maestosa dopo l’Istmo di Corinto. Pranzo in agriturismo tipico della zona. Trasferimento ad ALBA FUCENS. Colonia latina le cui rovine sono un vero gioiello archeologico, Alba Fucens fu fondata nel 303 a.C. dagli antichi romani. All'epoca si trovava in territorio degli Equi, ed è probabile che proprio da Alba Fucens cominciò la diffusione della lingua e della cultura latina fra questi popoli conquistati dai romani. Il contesto ambientale vanta paesaggi pittoreschi, tra le colline e le campagne a nord del lago Fucino, e le montagne innevate in lontananza. Gli scavi per far riemergere l’antica colonia sono iniziati nel 1949, ma è solo dal 2006 che riemerge l’antico abitato, con edifici pubblici e privati, e le mura che lo circondavano. Come tutte le città romane anche Alba Fucens aveva un anfiteatro collocato alle pendici della collina su cui sorgeva il tempio di Apollo. Un luogo pittoresco, il cui percorso si snoda tra i principali assi stradali per giungere all’area monumentale. Sono visibili durante il tragitto diversi edifici pubblici, tra cui le terme, alcuni santuari, il macellum (mercato), il foro, diverse tabernae. Proseguimento per il CASTELLO DI CELANO: il bellissimo Castello Piccolomini a Celano, sorto nel medioevo come struttura difensiva fu poi trasformato nel Cinquecento in una raffinata dimora signorile. Questa imponente fortezza si staglia sulla valle marsicana con le sue mura e torri merlate, riportano alla luce un passato ancora vivo. All'interno si trovano il Museo d’Arte Sacra della Marsica e la Collezione Torlonia di Antichità del Fucino. Il Museo presenta opere d'arte d'arte di ogni tipo, tra cui spiccano il Trittico di Alba Fucens, capolavoro di scultura, pittura e oreficeria, la tempera su tavola raffigurante la Vergine del pittore Andrea di Litio e la Croce Orsini , oltre alla Crocifissione della scuola di Vincenzo Foppa. Ultimata la visita, partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 40 Pax) €. 85.00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Servizio Guida intera giornata - Pranzo in agriturismo, bevande incluse –Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce "la quota comprende"

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni



 







       newsletter
nome utente
password

       informazioni utili





       Ospitalità italiana
© 2008 C.M. viaggi S.r.l. Tutti i diritti riservati - Partita IVA 00661560433
IBAN IT67T0311113474000000005526 - UBI Banca S.p.A. - Filiale di Macerata
        note legali   |   policy   |