TORNA ALLA HOME-PAGE





 
      chi siamo  |   contattaci
GRAN TOUR DEL FRIULI VENEZIA GIULIA tra natura, arte, storia, cultura e tradizione: PALMANOVA / AQUILEIA / UDINE / CIVIDALE / TRIESTE / SPILIMBERGO / SAN DANIELE / GEMONA / VENZONE / GORIZIA / GRADISCA / REDIPUGLIA / PORDENONE

6 giorni
14 agosto 2020 - 19 agosto 2020

Programma

1° Giorno - PARTENZA / PALMANOVA / AQUILEIA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di PALMANOVA. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. PALMANOVA, la “Città Stellata”, una città fortezza progettata e costruita dai veneziani per difendere i confini regionali dalle minacce straniere, soprattutto dei Turchi. È un modello di città unico nel suo genere, a forma di stella a nove punte perfettamente simmetrica, con una piazza centrale. Il suo centro storico si raggiunge attraverso tre Porte Monumentali, denominate Aquileia, Udine e Cividale e, da qualunque direzione si arrivi, il punto di sbocco è la Piazza Grande, l’antica piazza d’armi. La sua forma è un esagono perfetto su cui si affacciano eleganti e importanti palazzi, tra cui il Duomo, custode di opere di notevole interesse. Proseguimento per AQUILEIA. Le origini di Aquileia risalgono ai tempi dei romani e più precisamente al 181 a.C., in cui, come sappiamo, decadde per mano di Attila. Rinacque nei secoli successivi passando sotto il controllo della Serenissima e quindi di Venezia. La città conserva gioielli di architettura e resti archeologici del lontano passato ma che si possono ancora oggi visitare. Visita del centro storico e della splendida Basilica Patriarcale dedicata a Santa Maria Assunta, che si affaccia sulla storica Piazza Capitolo. Fu eretta su un edificio del IV secolo, al quale vennero effettuati nei secoli successivi numerosi ampliamenti. All’interno si possono ammirare i famosi mosaici paleocristiani del IV sec che costituiscono una tappa fondamentale nella storia dell’arte italiana. In serata trasferimento in Hotel (zona Udine), sistemazione, cena e pernottamento.

2° Giorno – UDINE / CIVIDALE DEL FRIULI
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata alla visita di UDINE, città dal fascino veneziano. Nel Settecento Udine fu la città di Giambattista Tiepolo che qui raggiunse la sua maturità artistica; si possono ammirare i suoi capolavori nelle Gallerie del Tiepolo ospitate nel bellissimo Palazzo Patriarcale,un tempo residenza dei Patriarchi d’Aquileia ed oggi dell’arcivescovo. La collezione comprende circa 700 opere, tra cui gli affreschi settecenteschi di Giambattista Tiepolo, che decorò il soffitto dello Scalone d’onore, la Galleria degli ospiti e la Sala rossa per volere dell’allora patriarca Dionisio Dolfin. Giro-città a piedi attraverso il caratteristico centro storico (il Colle del Castello, Piazza Libertà, Mercato Vecchio, Piazza Matteotti ecc.. Nel primo pomeriggio trasferimento a CIVIDALE DEL FRIULI, un piccolo comune in una bellissima zona collinare, sulle sponde del Natisone. Secondo gli scritti Cividale è stata fondata da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulii;. in seguito divenne la capitale longobarda del Friuli. Sito UNESCO dal 2011 e capofila del Progetto “Italia Langobardorum”, Cividale permette di accostarsi al mondo longobardo soprattutto dell’ VIII° sec. con il Tempietto Longobardo e il Museo Cristiano, ma anche dei secoli precedenti con le ricchissime collezioni del Museo Archeologico Nazionale; non potranno mancare una passeggiata per la visita del Duomo e nel piacevolissimo centro storico fino al famoso Ponte del Diavolo. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° Giorno – TRIESTE / MIRAMARE
Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata alla visita guidata di TRIESTE, la città più internazionale della regione, sospesa tra un passato glorioso di “piccola Vienna sul mare” e un presente da città cosmopolita. Inizialmente il centro storico: Borgo Teresiano, anche detto Città Nuova, voluto dall’Imperatore d’Austria Carlo VI in seguito alla proclamazione del Porto Franco nel 1719, ma il progetto vero e proprio venne realizzato dalla figlia, Maria Teresa; il Canal Grande, un pittoresco canale navigabile nel cuore del Borgo Teresiano; Piazza Unità d’Italia, vero e proprio salotto della città; il Teatro romano, voluto dall’Imperatore Traiano ed edificato tra il I ed il II secolo d.C., il Ghetto ebraico; la Chiesa Ortodossa ed infine il Colle di San Giusto, vera e propria anima della città con la Cattedrale, realizzata nel XIV secolo attraverso l’unione di due chiese preesistenti, erette tra il IX e il X secolo; LA Risiera di San Sabba, tristemente nota per essere stata, durante l’occupazione nazista, prima centro di smistamento, poi campo di starminio. Nel pomeriggio continuazione della visita con il bellissimo CASTELLO DI MIRAMARE, circondato da un parco con pregiate specie botaniche e una posizione panoramica a picco sul mare che domina l’intero Golfo di Trieste; voluto attorno alla metà dall’Ottocento dall’arciduca Ferdinando Massimiliano d’Asburgo per abitarvi insieme alla consorte Carlotta del Belgio. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento

4° Giorno – SPILIMBERGO / SAN DANIELE / GEMONA / VENZONE.
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata all’escursione a: SPILIMBERGO, è nota soprattutto come la città del mosaico i cui esempi si possono scorgere ovunque. Famosissima, nonché unica nel suo genere, è proprio la sua Scuola Mosaicisti che ogni anno forma maestri nell’arte del mosaico provenienti da tutto il mondo. La città si è sviluppata intorno al vecchio castello, chiamato originariamente “girone” per la sua tipica forma circolare. SAN DANIELE DEL FRIULI: la città conosciuta come la patria del prosciutto crudo, è una bella località appollaiata sulla cima di un colle, con lo sguardo sognante proteso verso la pianura, accarezzata dal corso del Tagliamento in cui prospera la trota. Si potranno ammirare scorci affascinanti, bei monumenti, palazzi eleganti e chiese di pregio, quale la splendida chiesa di Sant’Antonio Abate, con la facciata in stile gotico veneziano e le pareti in pietra d’Istria, chiamata la piccola “Cappella Sistina del Friuli” per i notevolissimi affreschi rinascimentali. Pomeriggio escursione nella zona della ricostruzione seguita ai tragici eventi sismici del 1976. GEMONA Simbolo del carattere friulano, tenace e laborioso, Gemona, adagiata alle pendici delle Prealpi Giulie, è una delle più belle località storiche del Friuli e nel suo centro storico di origine medioevale custodisce preziosi tesori. .La cittadina, conosciuta nel mondo come la capitale del terremoto che nel 1976 sconvolse il Friuli, è oggi uno dei principali simboli della rinascita della regione ed è esempio e modello di una “ricostruzione riuscita” . Nel suo cuore antico spicca maestoso il Duomo di Santa Maria Assunta dalle architetture romanico-gotiche, che si mostra in tutta la sua bellezza a chi arriva dalla suggestiva Via Bini, i cui palazzi sono stati restaurati mantenendo l'aspetto originario, talvolta recuperando e mettendo in luce splendidi affreschi. VENZONE: Un Salotto tra le Mura. Borgo dei Borghi 2017, è la dimostrazione che "la bellezza salverà il mondo": completamente distrutto dai disastroso terremoto, è stato ricostruito pietra su pietra, com'era e dov'era. E' un Monumento Nazionale non solo per l'arte e per l'aspetto di unico borgo del '300, ma anche e soprattutto come omaggio alla volontà e allo spirito di sacrificio di tutti i friulani e gli italiani che hanno lavorato alla sua ricostruzione, restituendolo alla sua natura di Borgo più bello d’Italia. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

5° Giorno – GORIZIA / GRADISCA D’ISONZO / REDIPUGLIA
Prima colazione in Hotel. Guida per l’intera giornata, dedicata alla visita di: GORIZIA, città dal fascino mitteleuropeo: nella piazza Transalpina, fino al 2004 divisa da un muro, si passeggia con un piede in Italia e uno in Slovenia. La borghesia asburgica amava Gorizia e il suo clima mite, non a caso la città era chiamata la “Nizza austriaca”. Continuazione per San Martino del Carso, luogo di durissime battaglie durante la Grande Guerra dove combatté anche il poeta Giuseppe Ungaretti, ispirando la sua prima raccolta di poesie “Il Porto Sepolto”. Figura di riferimento del panorama letterario italiano, il poeta viene ricordato con la dedica di un parco. Il borgo fortificato di Gradisca d’Isonzo, fu concepito nel ‘400 dalla Repubblica di Venezia come baluardo contro le incursioni turche, che in Friuli erano furiose e frequenti. La cittadella fu quindi edificata dagli architetti della Serenissima, coadiuvati da Leonardo Da Vinci, come un borgo con strade larghe, suddivise in compatti isolati di case. Universalmente considerato come uno dei borghi più suggestivi d’Italia, questo luogo è un vero e proprio museo a cielo aperto in cui convivono felicemente quattro periodi storici: il quattrocento veneto, il seicento austriaco, l’ottocento asburgico e il novecento italiano. REDIPUGLIA, visita guidata al Sacrario Militare, il più grande e maestoso d’Italia, dedicato ai caduti della Grande Guerra. Realizzato sulle pendici del Monte Sei BusI custodisce i resti di 100.187 soldati caduti nelle zone circostanti. La struttura è composta da tre livelli e rappresenta simbolicamente l’esercito che scende dal cielo, alla guida del proprio comandante, per percorrere la Via Eroica. In cima, tre croci richiamano l’immagine del Monte Golgota e la crocifissione di Cristo. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

6° giorno – CASTELLO DI DUINO / PORDENONE / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per il CASTELLO DI DUINO, tutt’oggi di proprietà ed abitato dalla nobile famiglia dei principi Thum und Taxis. Arroccato su uno sperone carsico a picco sul mare, offre un panorama mozzafiato su tutto il golfo di Trieste. Ricchissimo di storia che s’intreccia con leggende popolari, testimone di gloriosi eventi storici e di visite di personaggi illustri, il castello possiede un fascino romantico senza uguali. Le sale sono dense di testimonianze della storia centenaria dei Principi della Torre e Tasso e dei loro antenati, la Scala del Palladio, capolavoro di architettura, il forte-piano del 1810 sul quale suonò Liszt. Il Parco. si snoda su vari livelli con distese e cascate policrome di fiori di ogni qualità che formano suggestive macchie di colore nella classica vegetazione mediterranea e fanno da sfondo a moltissime statue e all’antico pozzo con l’emblema della famiglia. Partenza per PORDENONE. Arrivo e visita:”la città d’acqua”, una città e il suo fiume, un rapporto indissolubile che ha reso Pordenone ciò che oggi appare agli occhi del turista: una realtà ancora molto legata al suo passato testimoniato dai palazzi, dagli affreschi, dai monumenti del suggestivo centro storico. Pordenone, del resto, è famosa anche con l'appellativo di “città dipinta”, proprio per la presenza di palazzi dagli esterni decorati: ne sono altri esempi Casa Bassani e Palazzo Mantica Tomadini. Alla destra del Palazzo Comunale, caratteristico per la Torre dell'Orologio aggettante sulla facciata, si apre piazza San Marco in cui, tra i palazzi rinascimentali che la caratterizzano, spicca la presenza del Duomo, di impianto tardo-gotico, e dell'alto campanile romanico. Ultimate le visite partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min, 30 Pax) € 750,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle (5 notti) in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla prima colazione del sesto – Le bevande ai pasti - Guide per tutte le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Le entrate nei musei e nei luoghi di visita – I pranzi – Le tasse di soggiorno (da saldare sul posto) tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
Supplemento camera singola € 150,00
ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO € 20,00



 







       newsletter
nome utente
password

       informazioni utili





       Ospitalità italiana
© 2008 C.M. viaggi S.r.l. Tutti i diritti riservati - Partita IVA 00661560433
IBAN IT67T0311113474000000005526 - UBI Banca S.p.A. - Filiale di Macerata
        note legali   |   policy   |