TORNA ALLA HOME-PAGE





 
      chi siamo  |   contattaci
LA MAIELLA: nel cuore della montagna sacra, un tour tra i botghi, gioielli della natura e dei sapori / MANOPPELLO: il Santuario del Volto Santo / BUCCHIANICO / CASALINCONTRADA e ...il borgo scavato nella roccia PENNAPIEDIMONTE

1 giorno - CONFERMATA
27 settembre 2020

Programma

Appuntamento dei partecipanti alle 06:30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di BUCCHIANICO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e visita intera giornata. BUCCHIANICO, la località, sita a pochi chilometri dal capoluogo Chieti, è posta su un colle, tra le valli del fiume Alento e Bucchianico Foro, e gode di un panorama che spazia dalla Maiella all'Adriatico. Il suo territorio, collinare, prevalentemente seminativo, ma con significative presenze di uliveti e vigneti, è profondamente inciso da caratteristiche forme di erosione, i calanchi. Questo piccolo borgo si accrebbe subito dopo l’anno mille, in seguito alla costruzione del monastero benedettino dedicato a Santa Maria Maggiore e Sant’Urbano Papa. Altro evento che segnò la storia di Bucchianico fu la nascita (25 maggio 1550) di Camillo de Lellis, patrono universale dei malati, degli infermieri e degli ospedali. Proseguimento per le case di terra di CASALINCONTRADA, partecipano di un fenomeno presente in gran parte delle provincie di Chieti, Pescara e Teramo. Esse si diffusero in modo massiccio nella prima metà dell’Ottocento, quando si verificò un notevole frazionamento dell’unità poderale classica che, di conseguenza, moltiplicò la domanda di case coloniche. L’esigenza di soddisfare tale domanda al costo minimo possibile, portò alla diffusione dell’edificazione con impasto di terra e paglia, certamente la meno costosa dell’epoca. Oggi le case di terra sono episodi isolati nelle campagne abruzzesi, testimoni di una memoria contadina che il CeD Terra intende tutelare e valorizzare a fini culturali e turistici rilanciandone il riuso anche a scopo abitativo, questo e il caso di Borgocapo. MANOPPELLO, paese crogiuolo di tradizioni ed abitudini ancorate indissolubilmente al passato, riflette nel proprio nome antiche origini contadine: Manoppello deriva infatti dal termine manoppio che identifica la manciata massima di spighe di grano contenuta in una singola mano. Sorge nel sito ove in epoca romana si trovava Pollitium, urbe inizialmente sannitica, poi romana e in seguito conquista longobarda nel VII sec. Questo grazioso borgo deve una certa ortodossia del centro storico, che evidenzia tracce del passato quali i tratti delle muraglione di cinta, l’Arco San Leonardo e i due ingressi principali, Porta di Ferro e Porta Fara. In primis la principale struttura religiosa è il Santuario del Volto Santo sul colle Tarigni, molto popolare e meta di pellegrinaggi. Oggetto sacro più venerato è senza dubbio un misterioso Velo d’ignota provenienza, che riporterebbe l’immagine acheropita (cioè non di realizzazione umana) del volto di Cristo, visibile da ambo le parti del velo. PENNAPIEDIMONTE, spettacolare borgo incastonato nella pietra bianca della Maiella e per questo denominato “la Matera d’Abruzzo”. soprannominata “il balcone d’Abruzzo”. Situato alle pendici del versante orientale della Majella, l’abitato di questo splendido borgo si contraddistingue per il materiale roccioso che caratterizza le abitazioni, immerse in un reticolato di stretti vicoli, molti dei quali impraticabili se non a piedi. All’interno del centro storico del paese sono diversi i monumenti d’interesse, la Chiesa dei Santi Silvestro e Rocco, con all’interno una statuetta della Vergine Maria ed un Crocifisso del XV secolo, per poi procedere verso Piazza Guido Giuliante, dove sorge la Torre romana, che ospita al suo interno il museo sulla necropoli italica. Ultimate le visite, partenza per il rientro.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 Pax) € 85,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida per l’intera giornata – Pranzo tipico, bevande e caffè inclusi – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei luoghi di visita –Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”



 







       newsletter
nome utente
password

       informazioni utili





       Ospitalità italiana
© 2008 C.M. viaggi S.r.l. Tutti i diritti riservati - Partita IVA 00661560433
IBAN IT67T0311113474000000005526 - UBI Banca S.p.A. - Filiale di Macerata
        note legali   |   policy   |