TORNA ALLA HOME-PAGE





 
      chi siamo  |   contattaci
I luoghi di San Pio: PIETRALCINA / SAN GIOVANNI ROTONDO / S. MICHELE A MONTE S. ANGELO

2 GIORNI
5 gennaio 2021 - 6 gennaio 2021

Programma


05/01/2021- PARTENZA / PIETRELCINA / SAN GIOVANNI ROTONDO
Appuntamento dei partecipanti alle ore .a MACERATA, a seguire altre località a richiesta. Incontro con il pullman e partenza alla volta di PIETRELCINA. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo a PIETRELCINA, incontro con la guida e visita: luogo che ispira meditazione e tranquillità, nel silenzio del piccolo borgo di pietra e nel raccoglimento delle Chiese che accolgono il visitatore nel nome di Padre Pio, il paese in cui nacque Francesco Forgione, San Pio, il 25 maggio del 1887. Pietrelcina ha origine antica, il nome deriverebbe da ‘pietra pucina’ ovvero pietra piccola. Le prime tracce storiche risalgono al XII secolo. Il cuore del borgo è il ‘Castello’, il centro fatto di stradine strette, speroni rocciosi, piccole case arricchite da scalinate esterne. Proprio in una delle casette del centro antico nacque nel 1887 Padre Pio. Oggi il borgo è meta di pellegrinaggi da ogni parte del mondo, ma non ha per questo perso il fascino e la suggestione che caratterizzano i luoghi colmi di fede e spiritualità. Si passeggia nelle stradine del borgo ammirando i tanti luoghi che sono stati centrali nella vita del frate. L’itinerario di visita inizia dalla Chiesa della Sacra Famiglia, costruita per volere di Padre Pio stesso. La chiesa custodisce l’unica reliquia del corpo di Padre Pio conservata al di fuori di San Giovanni Rotondo. Alla chiesa è annesso un piccolo museo dove si conservano alcuni oggetti appartenuti a Padre Pio. Da qui ci si sposta a piedi a visitare la Chiesa Madre di Santa Maria degli Angeli, dove Padre Pio celebrò la sua prima messa. Da Porta Madonnelle inizia la visita al borgo antico e ci si addentra tra le stradine tra salite e discese. Si incontra la Torretta, il rifugio di studio di Padre Pio dove ebbe le prime visioni demoniache e celestiali che caratterizzarono la sua santa vita. Dopo la cucina della famiglia Forgione, si visita la Casa Natale di Padre Pio e la Chiesa di Sant’Anna, la chiesa più antica del paese. Ancora visibile è anche la casa materna di Padre Pio, la casa di Giuseppa Forgione che nel 1887 diede alla luce Padre Pio, la casa del fratello Michele dove dimorò anche Mary Pyle, ricca benefattrice americana e Padre Pio quando era divenuto già sacerdote. All’esterno del centro storico di Pietrelcina è visitabile la masseria Forgione a Piana Romana dove venivano conservati gli attrezzi per i campi, il pozzo che fece costruire Padre Pio indicando il luogo esatto dove trovare l’acqua e l’olmo delle stimmate dove Padre Pio ricevette i primi segni della passione nel settembre del 1910, la cappella meta di migliaia di visitatori. Pranzo libero. Nel pomeriggio partenza alla volta di SAN GIOVANNI ROTONDO. Arrivo, sistemazione in Hotel, Cena e Pernottamento.

06/01/2021 – SAN GIOVANNI ROTONDO / MONTE SANT’ANGELO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Mattinata libera, da dedicare alla S. Messa, alla via Crucis e visite varie. La chiesa Antica: costruita a metà del 1500 venne dedicata a Santa Maria delle Grazie nel 1600. Una scalinata, ai cui piedi è la statua di Padre Pio, porta alla Via Crucis. Santuario di Santa Maria delle Grazie: negli anni 50 la fama di San Pio era già talmente diffusa tra i fedeli che si rese necessaria la costruzione di una nuova chiesa adiacente alla chiesa antica. Inaugurata nel 1959, è composta da una navata centrale e da due laterali, impreziosite da nove mosaici a parete. Chiesa di San Pio: un progetto imponente frutto della genialità e dell’inventiva del noto architetto Renzo Piano. Per le sue dimensioni è la seconda chiesa più grande d’Italia, dopo San Pietro in Roma.. E’ un chiesa imponente che la sintetizza la spiritualità e la funzionalità di un grande luogo di culto, essendo pensata per accogliere le migliaia di pellegrini devoti a San Pio. Custodisce al suo interno numerose opere d’arte. La cripta: collocata al piano inferiore è un'opera mastodontica, realizzata con l'oro regalato dai fedeli di tutto il mondo in 20 anni di pellegrinaggi, ore custodisce le spoglie di San Pio. Rientro in Hotel per il pranzo. Nel primo pomeriggio partenza per MONTE SANT’ANGELO. Arroccata su una collina che si affaccia da un lato sul Tavoliere della Puglia e dall’altro sul Golfo di Manfredonia, è una località piena di fascino sia per la spiritualità che emana sia per la storia scritta tra le sue mura. È conosciuta in tutto il mondo per la sua storia religiosa, divenendo meta d’obbligo nei pellegrinaggi micaelici. Santi, imperatori, papi, re, semplici fedeli, pellegrinaggi di tutta Europa, ma anche i Crociati in partenza per Gerusalemme, sono giunti fin qui per inginocchiarsi davanti all’altare dell’Arcangelo Michele. Al Santuario vi si accede scendendo per una lunga ed ampia scalinata. Le porte d’ingresso sono di bronzo e furono fuse a Costantinopoli nel 1076, per conto del nobile Pantaleone di Amalfi. Gli altari e le immagini che le adornano, sono scolpite nella stessa roccia della grotta. Sull’altare centrale, invece, troneggia la bianca e meravigliosa statua marmorea di San Michele di Andrea Sansovino. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 Pax) € 180,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo –– Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del primo giorno al pranzo del secondo – Bevande ai pasti - Guida per la visita di Pietrelcina - Capogruppo.

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del primo giorno e la cena del secondo – la tassa di soggiorno, se prevista, da saldare sul posto – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA E 20,00

ASSICURAZIONE MEDICA, BAGAGLIO E COPERTURA COVID € 10,00



 







       newsletter
nome utente
password

       informazioni utili





       Ospitalità italiana
© 2008 C.M. viaggi S.r.l. Tutti i diritti riservati - Partita IVA 00661560433
IBAN IT67T0311113474000000005526 - UBI Banca S.p.A. - Filiale di Macerata
        note legali   |   policy   |