TORNA ALLA HOME-PAGE





 
      chi siamo  |   contattaci
Storia, Arte, magia tra boschi, architettura ed arte a cielo aperto: TAGLIACOZZO - ALBA FUCENS - AIELLI - CASTELLO PICCOLOMINI

ABRUZZO - 1 GIORNO
11 aprile 2021

DESCRIZIONE

TAGLIACOZZO: un piccolo gioiello architettonico tutto da visitare!. Fa parte del Club dei Borghi più belli d’Italia, Il nome significa “taglio nella roccia” e si riferisce alla spaccatura del monte Bove su cui sorge. Secondo una bellissima leggenda il nome deriva dal fatto che Talia, musa della commedia e figlia di Zeus e Mnemosine, durante un suo peregrinare si fermò a riposare nei pressi del fiume Imele dando il nome al luogo: l’otium di Talia, Tagliacozzo. Si potranno ammirare: piazza Unità d’Italia, con gli ampi giardini dove si affaccia il palazzo comunale e la cinquecentesca chiesa dell’Annunziata; la bellissima Piazza dell’Obelisco, con al centro la fontana e l’obelisco, colpisce per la sua armonia architettonica e per i bei palazzi che vi si affacciano, fra questi Palazzo Amicucci; il chiostro di San Francesco con un’inconsueta pianta trapezoidale e gli affreschi che decorano la volta dell’androne e le varie lunette. Passeggiata per ammirare il fiume Imele: è in una zone della città dove un tempo c’erano i mulini che utilizzavano la forza idraulica dell’ acqua che scende dalla montagna: il fiume è libero di scorrere, passa acconto a case prima di essere nuovamente incanalato sotto la strada. Qui, davvero, l’effetto paesaggio di montagna è assicurato!
ALBA FUCENS. Colonia latina le cui rovine sono un vero gioiello archeologico, Alba Fucens fu fondata nel 303 a.C. dagli antichi romani. Il contesto ambientale vanta paesaggi pittoreschi, tra le colline e le campagne a nord del lago Fucino, e le montagne innevate in lontananza. Gli scavi per far riemergere l’antica colonia sono iniziati nel 1949, ma è solo dal 2006 che riemerge l’antico abitato, con edifici pubblici e privati, e le mura che lo circondavano. Come tutte le città romane anche Alba Fucens aveva un anfiteatro collocato alle pendici della collina su cui sorgeva il tempio di Apollo. Un luogo pittoresco, il cui percorso si snoda tra i principali assi stradali per giungere all’area monumentale. Sono visibili durante il tragitto diversi edifici pubblici, tra cui le terme, alcuni santuari, il macellum, il foro, diverse taberne.
CASTELLO DI CELANO: Il castello, protetto da una possente cinta muraria, segnata da camminamenti e bastioni, si affaccia maestoso ed imponente sulla piana del Fucino una volta lago. Appartenente alla tipologia di residenza fortificata, è costituito da un blocco centrale di forma rettangolare perfettamente simmetrica e da quattro torri angolari merlate in corrispondenza dei punti cardinali. Nato come fortezza militare, venne definitivamente completato e trasformato in palazzo residenziale da Antonio Piccolomini, nipote di Papa Pio II. Visibile per un raggio di molti chilometri da tutto il comprensorio del Fucino, il Castello è sede dal 1992 del Museo nazionale d'arte sacra della Marsica. Il percorso museale si snoda su un unico piano attraverso 8 sale espositive, articolate in più sezioni tematiche: scultura, pittura ed oreficeria. Le splendide opere provengono da tutto il territorio marsicano e sono databili tra il VI e il XVIII secolo. Da segnalare, il prezioso trittico di Alba Fucens con finissime miniature e la croce degli Orsini datata 1334.
AIELLI: è un borgo caratterizzato da decine di murales. Il paese che sovrasta la piana del Fucino, ha puntato molto sulla street art. Diversi artisti di fama internazionale hanno reso Aielli un vero e proprio museo all'aria aperta creando capolavori di arte moderna sulle facciate degli edifici del borgo antico. Una tra le più grandi e colorate opere d'arte di Aielli è stata inserita dalla galleria d'arte online Widewalls, tra i 55 murales più belli del mondo del 2019. Si tratta dell'opera dell'artista spagnolo Okuda San Miguel il quale, con il suo stile inconfondibile caratterizzato da figure geometriche, ha realizzato lo street art simbolo di Aielli. La maggior parte dei murales presenti all'interno del borgo sono incentrati sul tema dell'astronomia in quanto Aielli è conosciuta anche per la presenza di una torre di epoca medievale al cui interno si trova un'importante osservatorio astronomico. Oltre ai vivaci murales colorati, alcune pareti del borgo sono state usate per trascrivere il testo completo della costituzione italiana e il romanzo Fontamara.

PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 06:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta dell’Abruzzo. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e visita intera giornata: TAGLIACOZZO, ALBA FUCENS, CASTELLO DI CELANO, AIELLI. Pranzo tipico. Ultimate le visite partenza per il rientro.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 30 Pax) €. 90.00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Servizio Guida intera giornata - Pranzo in agriturismo, bevande incluse –Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce "la quota comprende"



 







       newsletter
nome utente
password

       informazioni utili





       Ospitalità italiana
© 2008 C.M. viaggi S.r.l. Tutti i diritti riservati - Partita IVA 00661560433
IBAN IT67T0311113474000000005526 - UBI Banca S.p.A. - Filiale di Macerata
        note legali   |   policy   |