TORNA ALLA HOME-PAGE





 
      chi siamo  |   contattaci
I colli euganei: CASTELLO DEL CATAJO - GIARDINO VALSANZIBIO - ABBAZIA DI PRAGLIA - ARQUA' PETRARCA - ESTE - MONSELICE

TRA NATURA E STORIA
17 aprile 2021 - 18 aprile 2021

DESCRIZIONE

CASTELLO DEL CATAJO: Un affascinante viaggio nel tempo per immergersi in un magico mondo di storia, mistero, arte e colori, per scoprirsi stregati dagli antichi fasti di una delle più importanti regge italiane: 350 stanze, oltre 30000 metri quadrati e uno dei cicli pittorici più grandi d’Italia. Il tutto circondato da un panorama struggente sul paesaggio ondulato dei Colli Euganei. Il Catajo rappresenta un unicum nell’architettura veneta del ‘500, veniva concepito come un ibrido di stili di varie epoche, nella forma e nella decorazione, creando un eclettismo ante-litteram. Bellissimi i vasti giardini, allestiti nel ‘600 e caratterizzati da due magnolie e da una gigantesca sequoia americana, oltre che da peschiere, pergolati e labirinti di bosso.
GIARDINO MONUMENTALE DI VALSANZIBIO: è uno dei più importanti e raffinati esempi di Giardino all’Italiana con oltre 350 anni di storia. E’ un luogo concepito come passeggiata allegorica per trasmettere al visitatore un messaggio positivo, di una vita dove le difficoltà si affrontano e dove una soluzione c’è sempre, una vita dove ogni tanto è bene fermarsi a meditare, una vita dove il tempo è prezioso e va vissuto intensamente. Stupefacente universo di fontane, di vasche e di episodi architettonici paesaggistici.
ABBAZIA DI PRAGLIA: il monastero benedettino alle falde del Monte Lonzina, vincolato dal riconoscimento di “monumento nazionale italiano”, ospita tuttora alcune decine di monaci che proseguono una tradizione quasi millenaria; l’abbazia fu fondata nel 1080 e più tardi fu aggiunta anche la Chiesa dell’Assunta, che accoglie al suo interno una preziosa biglioteca. Costruita in stile rinascimentale, l’abbazia presenta ben 4 chiostri racchiusi dalla cinta muraria: quello doppio, quello botanico, il pensile e il rustico
ARQUA’ PETRARCA: e’ un Borgo medievale che conserva immutato il fascino di un tempo ed è considerato la perla dei Colli Euganei. Abitato fin dai tempi romani, acquistò importanza dopo che Francesco Petrarca, sommo poeta della lingua italiana, desiderò trascorrere gli ultimi anni della sua vita nella caratteristica serena quiete del luogo. Il richiamo alla memoria del poeta favorì nei secoli successivi il sorgere di case e ville di molte famiglie venete, che costituiscono oggi un patrimonio artistico ed architettonico degno di essere visitato e rivisitato con religiosa attenzione. Appartata, verso la parte alta del paesino, sorge l’abitazione che il grande autore de Il Canzoniere scelse come suo ultimo rifugio.
ESTE: La poderosa cinta muraria intervallata da torri che ancora oggi svetta nel centro storico di Este, scandita da 12 torrioni e due masti, fu costruita dai Carraresi alla metà del Trecento,sui resti delle precedenti fortificazioni marchionali. Nel 1405 la città entrò pacificamente a far parte dei territori dominati dalla Repubblica di Venezia, conoscendo un nuovo periodo di crescita economica e culturale. Il luogo simbolo è il Castello mentre in Piazza Maggiore svettano il Palazzo del Municipio, il Palazzo degli Scaligeri e la seicentesca Torre della Porta Vecchia col suo orologio astronomico; Il maestoso Duomo di Santa Tecla, eretto sulle rovine di una precedente basilica paleocristiana, comprende nell’abside un capolavoro di Giambattista Tiepolo.
MONSELICE: Il Medioevo ha lasciato una traccia indelebile su questa città che rappresenta una cornucopia traboccante di arte e architettura immersa in un contesto ambientale unico. A riprova del suo carattere medievale vi è il maestoso Castello Cini, dal nome dell’ultimo proprietario. Sulla centralissima Piazza Mazzini si affaccia la duecentesca Torre Civica che conserva ancora dei tratti dell’antica cinta murarie e il Palazzo del Monte di Pietà. Il Monte della Rocca, oltre a regalare una vista mozzafiato, permette anche di iniziare un percorso che consente di fermarsi in diversi luoghi di culto storici. Come l’antica Pieve di Santa Giustina, con accanto la Porta dei Leoni Comitali e la Porta Romana, da cui è possibile proseguire verso il Santuario Giubilare delle Sette Chiese, una serie di cappelle edificate agli inizi del 1600 che, insieme alla Chiesa di San Giorgio, custodisce le spoglie ed alcune reliquie dei primi martiri cristiani

PROGRAMMA

17/04/2021 – PARTENZA / CASTELLO DEL CATAJO / VALSANZIBIO / PRAGLIA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di BATTAGLIA TERME (Padova). Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo , incontro con la guida e visita di: CASTELLO DEL CATAJO, ARQUA’ PETRARCA e VILLA BARBARIGO di Valsanzibio. Trasferimento in Hotel, cena e pernottamento.
18/04/2021 - ABBAZIA DI PRAGLIA / ESTE / MONSELICE / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Incontro con la guida e visita di: ABBAZIA DI PRAGLIA, ESTE, MONSELICE. Ultimate le visite, partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 Pax) € 240,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3* in camera a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 17/04 al pranzo del 18/04 – Bevande ai pasti - Guida per tutte le visite, come da programma – Capogruppo.

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 17/04 e la cena del 18/04- Eventuale tassa di soggiorno - Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

Supplemento singola: € 30.00

Assicurazione medico – bagaglio € 10,00



 







       newsletter
nome utente
password

       informazioni utili





       Ospitalità italiana
© 2008 C.M. viaggi S.r.l. Tutti i diritti riservati - Partita IVA 00661560433
IBAN IT67T0311113474000000005526 - UBI Banca S.p.A. - Filiale di Macerata
        note legali   |   policy   |