TORNA ALLA HOME-PAGE





 
      chi siamo  |   contattaci
A Roma per.. "LA PASSEGGIATA DEL GIAPPONE", la fioritura dei ciliegi al laghetto dell'Eur - Il quartiere giardino della GARBATELLA - Quartiere TESTACCIO "l' anima popolare di Roma"

1 GIORNO
26 marzo 2023
CONFERMATA


Programma

Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:30, incontro con il pullman e partenza alla volta ROMA. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo e mattina dedicata alla passeggiata per ammirare la fioritura dei ciliegi. Respirare l’atmosfera giapponese e celebrare la fioritura dei ciliegi anche se ci troviamo a Roma? Assolutamente si! Al Parco Lago dell’Eur si festeggia infatti per circa un mese, dalla metà di marzo alla metà di aprile, la fioritura di questi straordinari alberi, donati alla Capitale dalla città di Tokyo. La Capitale festeggia l'evento ormai da anni, regalando ai visitatori un'esperienza che li farà sentire come in Giappone; l'Hanami (l'osservazione dei fiori), è infatti l'usanza di ammirare la fioritura di questi meravigliosi alberi. Durante le giornate dell'Hanami è molto facile imbattersi in persone vestite in yacuta e geta, gli indumenti e gli zoccoli tradizionali giapponesi, o in kimono. Il Parco dell'Eur, polmone verde ben curato e rilassante, molto animato durante il weekend o durante le pause pranzo, comprende un bel percorso denominato "Passeggiata del Giappone"; quest'ultima è costituita da 150 Prunus Yedoensis, una varietà di ciliegi, donati dall'allora Primo Ministro Nobusuke Kishi, in visita ufficiale in Italia, come segno d'amicizia tra i due Paesi. Uno dei momenti forse più suggestivi di questo appuntamento è la sfioritura, per via della neve di petali a cui si può assistere soprattutto quando soffia po’ di vento. Al termine passeggiata nel quartiere che ospita quest’evento. Lo storico quartiere EUR è il fiore all’occhiello dell’architettura razionalista italiana del XX secolo. Il quartiere dell’Eur ha alle sue spalle una storia travagliata che, in ogni modo, lo rende unico nel suo genere. Il quartiere rimanda fortemente alle forme dell’epoca classica, con grandi palazzi bianchi ricchi di colonne e statue di marmo. Si potranno ammirare: il Palazzo della Civiltà Italiana, chiamato anche Colosseo Quadrato, Palazzo dei Congressi, un moderno Pantheon dove si tengono conferenze e fiere di diverso tipo, L’Obelisco Marconi, la Nuvola di Fuksas, “innovativo” centro congressi dallo straordinario effetto visivo, galleggia in una teca di acciaio e vetro alta 40 metri, larga 70 e lunga 175. SAN PAOLO FUORI LE MURA: L’interno è straordinario, con le enormi colonne d’alabastro e i preziosi mosaici dorati. Purtroppo, a causa dell’incendio del 1823, sono poche le parti medievali della basilica che si conservano intatte, anche se comunque si possono ancora contemplare alcuni mosaici del XIII secolo, un gran candelabro del XII secolo e il baldacchino in marmo del 1285, sotto il quale è sepolto San Paolo. Nelle parti superiori delle pareti, si possono osservare i ritratti dei vari papi che si sono alternati nel corso della storia. Probabilmente la parte più interesante della Chiesa è il grandioso atrio dotato di 150 colonne, da cui si può contemplare l’esterno della chiesa ricoperto da un enorme mosaico dorato, che riflette i raggi del sole. Il centro del grande cortile con giardino è dominato da una colossale statua di San Paolo. QUARTIERE DELLA GARBATELLA: Per lungo tempo ignorata e trascurata, a volte malfamata, la Garbatella oggi ha recuperato tutta l’attenzione negata nel tempo diventando uno dei quartieri di tendenza. Un luogo più a misura d’uomo, più abitabile, genuinamente popolare e dalle mille risorse. Un vero “quartiere paese” che unisce l’aspetto rurale-popolare a influenze architettoniche differenti. che ruotano intorno al Teatro Ambra o al Teatro Palladium, e ai numerosi locali alla moda sparsi nelle vie maggiori e minori. Da citare anche la presenza del Bar dei Cesaroni nella piazza scelta come set televisivo per rappresentare il vero carattere del quartiere. L’aspetto più originale e piacevole del quartiere è comunque, oltre la sua architettura, il gradevole insieme di scorci suggestivi. Verdi cortili con alberi di alto fusto, siepi, aiuole, giardinetti che la fanno sembrare un vero parco. Una fonte di ispirazione per architetti e urbanisti di tutto il mondo, rendendolo il posto ideale per una passeggiata tra arte e verde nella capitale. Un’identità che gli ha fatto meritare l’appellativo di “quartiere giardino della Garbatella”. QUARTIERE TESTACCIO: è un dinamico quartiere alla moda che si sviluppa intorno al Monte dei Cocci, una collina nata dall'accumulo di anfore romane scartate. Le grotte adibite anticamente a magazzini ospitano bar e locali notturni affollati, nonché trattorie sia tradizionali sia innovative. Il rione dalle radici popolari, è ancora abitato dai romani Doc, quelli che hanno Roma nel sangue e che le appartengono. Tutto ciò, insieme ad alcuni antichi negozi dalle insegne in marmo ancora presenti, rende Testaccio uno spaccato da non perdere. Da ammirare piazza Testaccio, cuore ormai del rione con la sua Fontana delle Anfore, per assaporare questo quadro di vita romana. Il Mattatoio, oggi è un grande spazio culturale ospita una sezione del MACRO, uno dei più grandi poli museali di arte contemporanea. Partenza per il rientro. Sosta per la cena libera.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax ) € 75,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida intera giornata– Capogruppo.

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pasti - Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”



 



       newsletter
nome utente
password

       informazioni utili





       Ospitalità italiana
© 2008 C.M. viaggi S.r.l. Tutti i diritti riservati - Partita IVA 00661560433
IBAN IT13R0306913408100000002612 - Intesa Sanpaolo - Filiale di Macerata
        note legali   |   policy   |